photo
photo
photo
photo
photo
photo
photo
photo
photo
photo
photo
photo
photo
photo
photo
photo
photo
photo
photo
Speleologia
 All’interno del territorio del comune di Sant’ Angelo Muxaro sono presenti un centinaio di cavità di interesse speleologico.
 
Alcune di esse di facile fruizione turistica e quindi adatte a tutti i gradi di difficoltà, altre destinate ad un visitatore più esperto nel campo speleologico.
 
Un complesso di grotte, meritevoli d’attenzione, sono le cosiddette Grotte dell’Acqua. Esse sono localizzate nella parte dell’alveo di Vallone Ponte che, partendo de Cozzo Scifo costeggia a sud-ovest la rocca di Sant’Angelo Muxaro sino ad immettersi nel fiume Platani. La loro formazione e il loro sviluppo, sono causati direttamente dal ruscello di fondovalle. Tale azione, interessando terreni argillosi e rocce gessose, ha scavato facilmente gallerie sotterranee che, evolvendosi nel tempo, ha portato all’attuale morfologia costituita da un inghiottitoio e tre trafori.
 
Attraversa tutta la collina del paese per circa 1200 metri: dalla sua enorme bocca fanno il loro ingresso le acque di una sorgente che dopo aver solcato tutta la cavità, escono dalla parte di ponente della grotta.
Negli anni il passaggio dell’acqua ha scavato gallerie, cavità e ambienti e ha cambiato spesso il corso originario creando un intreccio di passaggi cunicoli e caverne di sorprendente bellezza.
 
 
 

Valid XHTML 1.0 Transitional  CSS Valido!